Cos’è un tetto ventilato?

 

Quando si parla di tetto ventilato si intende un tetto, solitamente in legno, isolato e con camera di ventilazione. Un tetto ventilato risolve il problema della condensa nelle case moderne in classe energetica A o superiori, mantendendole asciutte e isolate.

 

 

 

Com’è fatto un tetto ventilato?

 

 Sopra il tavolato che copre la travatura del tetto viene posto il freno vapore, successivamente l'isolante ( un unico pannello o più pannelli di diverse tipologie a seconda della progettazione ) al di sopra dell’isolante viene posta la membrana traspirante che ha un doppio effetto, da un lato protegge l’isolante dall’umidità esterna, evitando che questo si bagni, dall’altro permette una veloce uscita dell’umidità residua interna; in questo modo l’isolante si mantiene sempre asciutto e performante.

 

 

Tutto questo, però, non potrebbe essere possibile senza una “camera di ventilazione”. Si tratta infatti di uno spazio tra l’isolante e i coppi/tegole nel quale circola l’aria che permette la correta aerazione dell’isolante, che asciuga la condensa e che rende più performante la coibentazione.

La camera di ventilazione si crea ponendo al di sopra dell’isolante dei listelli di almeno uno spessore di 4 o 6 cm (lo spessore viene scelto in base alla lunghezza della falda e all’inclinazione del tetto).

 

Sui listelli, poi, verrà posato un contro listello dove poi andranno fissati i coppi/tegole.

 

Quali sono i vantaggi di un tetto ventilato?

 

Una casa con il tetto ventilato sarà sempre asciutta e confortevole e altamente performante. Il tetto ventilato, infatti, permette di mantenere l’isolante sempre asciutto e garantisce che le sue prestazioni siano al 100% delle possibilità. Se l’isolante si bagna, invece, perde completamente il suo potere isolante.

 

 

Contattateci per maggiori informazioni al numero 0142.276340